Famolo strano! I gioielli più originali e innovativi che si possono trovare in giro.

Ragazzi voi l’avete mai fatto strano? Io si, qualche volta!

Ad esempio quella volta che ho usato la fresa, o quando usai un ideogramma e del tessuto giapponese, senza parlare poi di quando sega alla mano ricorsi ai circuiti.

Ma che avete capito! Continua a leggere

Annunci

Craft Party Etsy Italia Team, Roma Makers e Codemotion – Ma che volete di più!

10361340_683395378394690_1473237613738109932_nCiao ragazzi a meno di un mese torniamo con un nuovo Craft Party, questa volta lo faremo nei locali del Luiss EnLabs, all’interno della Stazione Termini, dove ha sede Codemotion. Questa richiesta da parte di Mara, una delle fondatrici di questa fantastica manifestazione, è arrivata a giugno scorso durante l’InnovAction Lab, ma per reciproci impegni non è stato possibile farlo fino ad ora.

Invece il 7 giugno prossimo insieme ai Roma Makers  saremo lì, al centro di Roma a festeggiare il compleanno di Etsy (come ogni giugno)  e a rinsaldare l’amicizia e la collaborazione dei vari team.

 5_scatole_baulettiSvilupperemo il discorso iniziato il mese scorso ampliandolo con nuove tecniche e aggiungendo qualcosa. Avremo ben tre dimostrazioni di come si possono realizzare dei timbri a mano e poi come si può usare il plotter da taglio a questo scopo. Poi useremo una delle tre tecniche per sperimentare direttamente. Dopo questa parte teorica, ci divertiremo a decorare tutto quello che avremo portato.

roman-holidayInoltre, per aderire alla proposta di Etsy  di cogliere l’occasione del compleanno per riprendere in mano i ricordi passati, decoreremo foto, cartoline d’epoca e quant’altro usando timbri, collage e ricamo. Ehi, là non vi spaventate e non storcete la bocca, nemmeno io so ricamare ma proprio per questo non vedo l’ora di sperimentare.

Quindi ci vediamo sabato 7 giugno 2014

♥ DOVE:
Codemotion
c/o Luiss EnLabs
Via Giovanni Giolitti, 2,
00185 Roma, Italia

Come arrivare: l’accesso è da Via Giovanni Giolitti, 2 (ingresso principale della stazione Termini). Prendendo le scale mobili si arriva al piano -1, sulla destra (di fronte al Moka) troverai l’ingresso di LUISS ENLABS dove potrai citofonare. Prendendo gli ascensori arriverai direttamente agli uffici al secondo piano.

♥ ORARIO:
14:30 -18:30

♥ INGRESSO:
Libero previa iscrizione su Eventbrite:
http://www.eventbrite.com/e/etsy-2014-craft-party-roma-timbri-e-ricami-su-vecchie-foto-tickets-11374636845?aff=efbevent

Eventi di Primavera!

10264675_10152311449145935_2323054810157122164_nMentre finivo di fare l’ultima valigia per Firenze, definivo insieme alle altre ragazze del team i dettagli del prossimo Craft Party. In realtà questo ha avuto una gestazione lunga, nel senso che era in fase di preparazione da fine febbraio (praticamente appena avevamo finito l’altro) , ma per vari motivi è stato spostato, sospeso, ripreso, modificato e alla fine siamo giunti alla sua definizione.

sette-sposeCi ospiteranno di nuovo i ragazzi di Roma Makers (mi sembriamo tanto “Sette spose per sette fratelli”) e il progetto è davvero stuzzicante.

Realizzeremo dei timbri, alcuni usando le macchine del fablab, altri, sotto la guida di Paola, a mano. Dopo una breve dimostrazione pratica di come se ne prepara uno, con gli altri andremo a decorare vari oggetti (ognuno può portare quello che preferisce da casa) in legno, carta, cartone.5_scatole_bauletti

Quindi non mancate il 10 maggio, qui c’è il link per avere tutti i dettagli e iscriversi, mi raccomando non perdete tempo ci sono pochi posti https://www.facebook.com/events/679821768749830/

 

Commenti sull’Hobbyshow

imagesIeri sono andata a vedere l’HobbyShow alla Nuova Fiera di Roma, ingresso 12 euro (per fortuna mi avevano dato biglietto omaggio), parcheggio a pagamento (se volete rimanere relativamente vicini), 91 espositori all’interno.

Diciamo che la Nuova Fiera di Roma già di per se meriterebbe un post a parte, ma in quel capannone opprimente dove si svolgeva la manifestazione non c’è stato quasi nulla che mi è piaciuto!

Premetto che non l’avevo mai visto e quindi forse le mie aspettative erano un po’ alte, ma caspita in una manifestazione che deve svegliare la creatività forse ci voleva qualcosa di nuovo.

I vari stand avevano più o meno tutti gli stessi prodotti, prevalentemente dedicati all’hobbistica  femminile, quelli dei tessili tutti con le stesse fantasie, quelli dedicati al cake design con sfilze di stampi in silicone e accessori analoghi (forse sono un po’ insofferente dai vari programmi dedicati al cake design che invadono la televisione) e poi gli articoli da belle arti, ogni stand aveva gli stessi del negozio accanto e del negozio dove lavora mia sorella!
Insomma io se vado in una manifestazione del genere voglio vedere delle novità.
Per loro fortuna le persone sciamavano intorno e si fermavano sui tavolini allestiti nei vari stand per provare le varie tecniche che proponevano, ma basta aprire un tutorial su Youtube o navigare in rete per trovare mille cose più interessanti e innovative.
1959266_10203295443616418_1231423946_nCosa mi è piaciuto? Gli stand indipendenti, alcuni sparuti artigiani che proponevano i loro prodotti finiti, e gli stand associazionisti, come l’ADMI e ARTISTE DI MESTIERE, la prima è l’acronimo di Associazione Dolls House e Miniature Italiane , dove le socie presentavano alcune deliziose miniature realizzate dai loro membri ed era possibile partecipare a dei workshop per imparare i rudimenti della miniatura. Nel secondo stand regnava il vetro, la tecnica Tiffany applicata, pinze, saldatori, e migliaia di pezzi di vetro artistico a disposizione di chi voleva cimentarsi nella realizzazione di piccoli oggetti e bijoux.

I pochi maschietti presenti orbitavano intorno allo stand dell’Associazione Italiana Aerografisti, che era sommersa dalle domande dei curiosi e che aveva allestito uno stand molto simile ad un’officina con parti di auto pronte da decorare dal vivo, e poi c’era il banco da lavoro di Cominter che con tre semplici attrezzi mai visti prima, faceva esibizioni paragonabili a quelle della famosa Vanna Marchi.

http://www.cominter-dinosaure.com/it/videos-it
downloadUna grande novità invece è stata la presenza di Dawanda in occasione della sua apertura in Italia. Cos’è Dawanda? Dawanda è una piattaforma europea di vendita on line per artigiani che segue, insieme ad altre che stanno aprendo sul web un po’ ovunque, la scia di Esty . Ho trovato molto intelligente che un’azienda di questo tipo andasse lì dove c’è la sua potenziale clientela, cosa che non hanno fatto altri. Trovo che conoscere di persona l’azienda aiuti sia i venditori che gli acquirenti, e un feedback diretto su quello che va e che non va è un’occasione che le aziende del settore che non erano lì hanno perso.

GENERATION AWAKE

Collana realizzata con materiale plastico di solito usato per utensili da bagno o cucina.

Vi propongo un estratto relativo ai Gioielli tratto dal sito GENERATION AWAKE, utili consigli, suggerimenti e informazioni per il riuso, il riciclo e la protezione dei nostri risparmi e del nostro pianeta, dall’acqua alla carta, dai gioielli alla tecnologia. Da visitare!

Sono stati uccisi illegalmente animali per creare i tuoi gioielli?
Quando si acquista un pezzo di gioielleria, è facile dimenticare che la sua produzione potrebbe aver avuto
un costo per le persone e per il pianeta. A livello globale, l’industria ha fatto molto negli ultimi anni per
affrontare le preoccupazioni circa i danni all’ambiente o lo sfruttamento della forza lavoro locale e dei popoli
indigeni causati dall’estrazione dei metalli preziosi. La produzione di gioielleria, però, continua ad avere un
grande impatto ambientale e sociale. Sapevi che il cianuro, il mercurio e l’acido solforico sono solo alcune
delle sostanze chimiche utilizzate per estrarre i metalli preziosi dalla terra, lasciando grandi estensioni di
terreno e acqua gravemente contaminate? Inoltre, l’estrazione dell’oro richiede grandi quantità d’acqua.
Man mano che cresce la domanda di metalli preziosi, cresce la pressione sulle risorse e sull’ecosistema. La
gioielleria può minacciare le specie in pericolo, quindi evita gli articoli contenenti corallo, avorio, gusci di
tartaruga o palissandro del Brasile.
Puoi aiutare in diversi modi. Perché non acquistare un anello di seconda mano o un gioiello riciclato? Se poi
acquisti oggetti ricavati da animali d’allevamento, come le borse in pelle di coccodrillo, verifica che abbiano
il permesso CITES che testimonia l’assenza di danni alla biodiversità.