Quando il Liebster chiama Conny’s Kreations risponde!

Sapete cos’è il premio Liebster (pron. Libstà dal tedesco)? E’ un premio che viene dato a dei blog che ci piacciono (se volete approfondire consiglio il post di Wanderlust Italia) e che seguiamo. Infatti la parola Liebster significa appunto “amato”! Sono quindi stata molto felice quando sono stata nominata da Megalis, soprattutto perché lei scrive, e parla di scrittura nel suo blog. Capirete che per me, che zappo la tastiera, è stato molto gratificante.  Continua a leggere

WF 2017/2018! Anche Conny’s Kreations ha una collezione autunno inverno.

Pronti, partenza, via! Ciao amici, sono particolarmente emozionata perché a breve presenterò le novità.

Ci sto lavorando da prima delle vacanze e qualcosina l’ho fatta già intravedere su InstagramContinua a leggere

Gioielli tecnologici e artigiani 2.0

Eccoci qui! Mamma mia quanto è difficile scrivere di questo argomento. Eppure non dovrebbe esserlo, perché è uno dei miei preferiti. Il problema è che ci sono così tante cose da dire e di cui parlare che forse più che un post dovrei scrivere un manuale, ma, non avendo le competenze tecniche necessarie ne parlerò a modo mio.

L’argomento che vorrei affrontare sono i gioielli tecnologici (e per gioielli intendo anche quelli di materiali non preziosi). Prima di tutto quindi è importante chiarire cosa sono e cosa non sono, per me, i gioielli tecnologici. Continua a leggere

– MAKE ME SHINE – Luthopika

Cari amici, eccoci di nuovo alla rubrica MAKE ME SHINE dedicata alla presentazione di un’artigiana che mi fa splendere grazie al suo lavoro. Oggi vi presento Giusy,  è lei il cuore frizzante di questo bellissimo brand che letteralmente adoro. Ho diversi gioielli di Giusy nel mio portagioie e ogni volta che li indosso attirano l’attenzione.  Ma bando alle ciance e godetevi l’energia di questa artigiana fantastica. Continua a leggere

Colazione da Louis! Chi ha inventato Tiffany?

Voglio svelarvi un segreto, Louis probabilmente è uno degli uomini più importanti della mia vita. Volete sapere perché?
Che dire? Era un genio, un innovatore del suo tempo e la cosa più bella, secondo me, è che non aveva bisogno di farlo. Di fatti lui era il figlio di un famoso gioielliere che offriva graziose colazioni all’alba a ragazze in tubino nero davanti alle sue vetrine. Continua a leggere