Vesti etico e felice: 6 idee per essere alla moda senza fast fashion.

Bene ragazzi, come anticipato, vista la marea di materiale che il discorso Fashion Revolution si porta dietro questo mese non mi limiterò ad un solo articolo. Continua a leggere

Annunci

Natale con Conny 1

Cari amici eccociiiiiii!!!

Oggi inizia l’Avvento, cioè quel periodo di 4 settimane che ci porterà al Natale e quest’anno sono particolarmente entusiasta, voi no?

Beh non preoccupatevi, vi ci porterò per mano in modo da renderlo un periodo felice, sereno ma anche produttivo. Affronteremo insieme gli incarichi che queste settimane richiedono, pianificando e trovando anche modi per divertirci. Ogni giorno infatti fino al giorno di Natale pubblicherò un piccolo post con dei contenuti a tema natalizio, ma non solo, anche qualche dritta per affrontare questo periodo bellissimo ma a volte stressante, ogni mattina aprirete il vostro Calendario dell’Avvento e troverete qualche sorpresa. Quindi iniziamo. Continua a leggere

Chakracolors! Sai qual’è il colore del tuo chakra?

IMG_6175 ritoccoCiao amici, nello scorso articolo abbiamo visto insieme come i colori possono aiutarci a stare meglio o a influenzare alcuni nostri stati d’animo, aiutando o peggiorando a seconda delle situazioni anche il nostro stato psico fisico. Ad esempio una camera da letto con i toni del rosso non aiuterà sicuramente una persona che tende a soffrire di insonnia, perché tenderà a mantenerlo in uno stato di “eccitazione” piuttosto che aiutarlo a rilassarsi, come farebbe ad esempio il verde o l’azzurro.

Oggi andremo oltre, scopriremo come alcuni colori siano abbinati ai chackra, i punti di energia che si trovano nel nostro corpo e magari potrete scegliere un ciondolo del colore giusto per  stare al meglio.  

IMG_6172.1 ritoccoColori e chakra

Spesso chi pratica cromoterapia come tecnica della medicina ayurvedica è solito abbinare i colori ai chakra, i presunti “punti di energia” che sarebbero posti, secondo teorie filosofiche prive di riscontri scientifici, in corrispondenza di diverse ghiandole endocrine: secondo questa teoria indimostrata, le energie dei chakra sarebbero collegate con il sistema nervoso parasimpatico e autonomo e con la regolazione degli ormoni. I chakra sono sette, divisi in tre superiori e quattro inferiori. Ognuno dei sette corrisponderebbe a uno dei sette colori dell’arcobaleno (più il bianco) e influirebbe, secondo tali teorie, su un particolare organo o su una delle principali ghiandole del nostro corpo. (Fonte : Wikipedia)

Dall’alto in basso vediamo quali sono schematicamente e a quale colore sono associati:

chakras-310119_1280

Corona 

(posto appena sopra la testa) di colore bianco o violetto; può assumere il colore del chakra dominante, la funzione primaria è la connessione con il divino; l’elemento associato è la luce.

Frontale

o Terzo occhio
il colore è l’indaco, tra le funzioni primarie influisce sull’intuizione e la percezione extra sensoriale; l’elemento associato è il pensare.

Gola

il colore è il blu e le funzioni primarie sono la parola, l’espressione di se stessi; l’elemento associato è la vita, l’etere e il suono.

Cuore

il colore è il verde le funzioni primarie sono la devozione, l’amore universale, la compassione e la guarigione; l’elemento associato è l’aria.

Plesso solare

di colore giallo influenza le funzioni mentali, il potere, il controllo, la libertà di essere se stessi e la carriera; l’elemento associato è il fuoco

Sacro (Hara)

il colore è l’arancio e le funzioni primarie sono l’emozione, la sessualità (sesso e genere) e la creatività; l’elemento associato è l’acqua

Root

il colore è il rosso, le funzioni primarie sono l’istinto, la sopravvivenza e la sicurezza; l’elemento associato è la terra.

IMG_6090 ritoccoQuesta piccola ricerca mi ha fatto riflettere su alcune cose, ad esempio il giallo che io ho sempre abbinato all’allegria e ad una certa leggerezza in realtà è associato al controllo e alla carriera. Come a dire che i manager dovrebbero forse vestire di giallo, per potenziare le caratteristiche che gli servono per avere successo. Anche altri colori mi hanno lasciata stupita e credo che approfondirò ancora la mia ricerca, magari nei prossimi post.

IMG_6190.ritocco

 

14 marzo 2015 Il mio craft compleanno party nel giorno del Pi Greco

OLYMPUS DIGITAL CAMERACiao amici, è sabato sera del 14 marzo 2015. Oggi è il giorno del Pi Greco, il giorno del mio compleanno e il giorno del Craft Party di Primavera.
Ne i Maia ne gli alieni avevano calcolato questa incredibile concomitanza di eventi e quindi oggi, sotto gli occhi degli astri questa giornata è trascorsa in maniera apparentemente tranquilla.
Non starò qui a contare quanto tempo è passato da quando una o tutte e tre le cose di cui sopra sono accadute l’ultima volta. Posso dirvi che il prossimo giorno del Pi Greco sarà tra 100 anni!
Voglio invece raccontarvi di questo Craft Party, organizzato da tempo e arrivato stranamente non al completo come le altre volte, in cui addirittura avevamo la lista di attesa.
Sapevo ci sarebbero state tante persone nuove, che venivano per la prima volta e ammetto che la cosa stavolta un po’ mi preoccupava. Forse un po’ di ansia da prestazione.
Comunque armandomi dell’ottimismo e del fatalismo di una vera eittina, mi metto d’accordo con Roberta e arriviamo un po’ prima al fablab per sistemare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAAlla spicciolata iniziano ad arrivare i primi partecipanti, alcuni nuovi di zecca, alcuni vecchi amici, alcuni per la prima volta al fablab e ad un Craft Party. Tra chi voleva solo qualche informazione su Etsy, chi era venuto a chiacchierare, chi solo per salutare e chi era smanioso di mettersi al lavoro con le mani, tra stampelle da tintoria e carta colorata abbiamo iniziato.

E qui la magia! Chi non voleva lavorare, ma solo guardare, ha ricevuto un foglio da uno e la colla da un’altro e si è messo all’opera insieme agli altri! Intanto Roberta, con la sua precisione, spiegava come piegare una stampella da tintoria in titanio con una semplice pinza da elettricista per renderla un grazioso leggio, l’effetto era ovviamente esilarante, al punto che c’è stato chi mi ha ringraziato per quanto ha riso! Giuro!OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A quel punto tra battute ed errori di esecuzione ridevamo tutti e l’atmosfera si era completamente allentata, ci si dava aiuto e consiglio a vicenda e le battute volavano sopra farfalline e carta colorata.

Ovviamente poi c’è stata la merenda e ormai ho capito che chi ama il crafting e il lavoro manuale in genere cucina benissimo, infatti ai Craft Party abbiamo sempre dei buffet da matrimonio, con tante cose buonissime e sfiziose. Spontaneamente c’è stato chi si è messo a servire gli stuzzichini, chi offriva le bibite e chi preparava il tè per tutti.

Spiluccando (si fa per dire!) e chiacchierando, i più esperti, davano informazioni su Etsy, sul fab lab e sui craft party.

Alla fine il cibo era finito, le persone soddisfatte e io mooooolto più rilassata. Quindi questa giornata così speciale è arrivata alla fine alla grande e ringrazio tutti per averla passata con me!