Festa della mamma, guida pratica per regali non troppo last minute!

 

Immagine tratta da Cresce bene.com

Immagine tratta da Cresce bene.com

Ragazzi tra meno di un mese da noi sarà la festa della mamma, ed esattamente il 10 maggio 2015. Avete preparato il rametto di fiori fatto con la velina colorata come ai tempi dell’asilo? Come no! Allora avete ancora tempo per inventarvi qualcosa.

Sicuramente on line troverete tanti bei tutorial su cose più o meno utili da fare alla vostra mamma, ma se avete superato i 13 anni, credo che si aspetti da voi qualcosa di più.
Vediamo ora se organizzandoci per tempo e pensandoci insieme riusciamo a trovare qualche idea nuova, o per lo meno, non troppo scontata.
Ovviamente le mamme sono tutte diverse quindi dobbiamo prendere in considerazioni opzioni diverse, ma soprattutto ricordatevi che anche se è la vostra mamma, è una donna e una persona con dei gusti personali, e anche se vorreste regalarle qualcosa di super speciale, pensate a lei e a cosa le piace.

Foto di Dave Engledow tratte dal Calendario del padre dell'anno

Foto di Dave Engledow tratte dal Calendario del padre dell’anno

COCCOLE: Se è una mamma sempre indaffarata che pensa sempre agli altri e poco a se stessa regalatele una coccola, fate qualcosa che non fate mai. Ad esempio se abitate con lei sistemate la casa e datele un giorno di riposo dalle incombenze domestiche, vi suggerisco di bendarle gli occhi così non si farà venire l’ansia perché magari passate lo straccio senza aver spazzato prima. Se oramai siete fuori casa potete invitarla a pranzo da voi preparandole qualcosa di speciale e organizzare una bella giornata da passare insieme, facendo una passeggiata al centro oppure al mare, portatela al cinema o ad un museo, ricordatevi, pensate a cosa piace a lei.

Se oltre a queste piccole attenzioni, che sicuramente apprezzerà perché vengono da voi, volete darle qualcosa di tangibile ed economicamente di valore, potete magari regalarle un trattamento di bellezza in qualche centro estetico, valutate cose adatte a lei, non strafate, oppure un corso (di cucina, di pittura, di macramé ecc..) se la cosa le piace, ce ne sono anche di economici che durano un giorno e sono a tema.

Certo il profumo che usa sempre è un regalo che andrà a colpo sicuro e i fiori sono sempre belli e ben accetti ma “…yawn!” che noia sto già sbadigliando, vostra mamma non lo farà perché vi vuole bene e le ricorderà il famoso rametto di fiori dell’asilo,  gelosamente riposto nell’armadio, segno dell’amore del suo bambino/a, ma voi volete questo per lei? Sul serio? regalo_fiori_alla_mammma

Se purtroppo i vostri impegni non vi permettono di organizzare una giornata intera, o magari non avete tempo di girare per negozi, ma volete fare un regalo a vostra madre impacchettato e pronto, ma anche originale, vi consiglio il WEB. On line ormai si trova di tutto, proprio per questo vi prego, sforzatevi un pochino e cercatele qualcosa di speciale, certo potreste andare on line e scaricarle 10 e-book da mettere nel kindle che le avete regalato a Natale, ma magari fate finta per 5 minuti che prima di essere vostra madre è anche una donna, forse troverete qualcosa di più personale.

Per me è d’obbligo consigliarvi di rivolgervi ad un artigiano! Ommammafermituttinientepanico!

Vi assicuro che ne troverete a bizzeffe e bravissimi, che fanno tante cose diverse e, se vi muovete subito (per subito intendo appena avrete finito di leggere questo post) forse potrete chiedere anche qualcosa di personalizzato. E già, perchè è questo il bello dell’artigianato, che puoi farlo su ordinazione, dall’altra parte hai una persona, che interagisce con te, non un disco, o una lista di domande, non una FAQ, non delle opzioni, ma un essere umano, molto probabilmente anch’esso mamma-munito, che capirà le tue esigenze e si farà in quattro per aiutarti.

Vi do’ qualche sito www.etsy.com, www.dawanda.com, www.alittlemarket.it questi tre siti sono dedicati all’handmade, Etsy è mondiale e tratta anche vintage e supplies (materiali per creativi), Dawanda è tedesco e raccoglie gli artigiani di tutta Europa, A little Market è italiano, molti artigiani sono su tutte e tre le piattaforme. Se non avete mai comprato da una di queste piattaforme vi assicuro che è molto semplice, l’Etsy Italia Team ha fatto una piccola guida per il primo acquisto su Etsy .

Verificate i tempi di spedizione, soprattutto da Etsy e Dawanda, se ordinate dall’estero ovviamente si allungano, parlatene con il venditore, se non volete rischiare selezionate l’opzione per visualizzare solo i negozi che spediscono dall’Italia.

Detto questo cosa aspettate? Fate una lista delle cose che piacciono alla vostra bellissima mamma e buttatevi nella ricerca del regalo perfetto!

Qui una selezione tra i miei negozi preferiti dove potete trovare un bel regalo per la vostra mamma, ma ce ne sono tanti altri:

Cose di Isa

Cose di Isa

Saltie Creations plissè artigianale

Saltie Creations plissè artigianale

Madame Renard

Madame Renard

Forma Mentis terracotte artigianali

Forma Mentis terracotte artigianali

Kaiors Lab gioielli e ceramiche

Kaiors Lab gioielli e ceramiche

Abbigliamento e accessori Vintage

Abbigliamento e accessori Vintage

Luthopika bigiotteria

Luthopika bigiotteria

MosMea cuscini dipinti a mano

MosMea cuscini dipinti a mano

A Dream Of Leaves

A Dream Of Leaves

Spara Fuori

Spara Fuori

L'officina Ceramiche artistiche

L’officina Ceramiche artistiche

LazyLittleLuckyGirl grafica e design

LazyLittleLuckyGirl grafica e design

Sogno Ametista

Sogno Ametista

Madrab

Madrab

 

 

 

 

 

Inoltre potete sempre cercare nel mio shop, sarò felice di aiutarvi a scegliere qualcosa di speciale per la vostra mamma Unica!

Annunci

Primavera Estate 2015 :manuale di sopravvivenza per donne comuni! – Spring Summer 2015 : survival guide for ordinary women!

Proviamo a fare le persone serie.
Proviamo a fare finta che so tutto di moda e di bellezza!
Proviamo a vedere se riesco a mettere due post in croce sui miei social per attirare il pubblico giusto!

Mah! Direi di no! Non je la posso fa’!
Cioè la moda mi piace, tanto che dopo le medie inizialmente mi ero iscritta a scuola di moda, salvo poi rendermi conto che io in cinque anni di superiori avrei potuto decidere di cambiare strada mille volte e quindi, da quel di Londra chiesi ai miei genitori di iscrivermi al Liceo Artistico (vi risparmio i dettagli tecnici di quanto questa mia indecisione sia costata in termini di tempo, stress e soldi ai miei!)
intervista-le-tacchettine-le-scarpe-sono-il-p-l-dxah7sQuindi, la moda mi piace, ma io arrivo sempre dopo! Nel senso che io ho i miei tempi e quindi non sempre colgo la bellezza di una scarpa ortopedica, o di un pantalone calato al primo colpo.
C_2_fotogallery_1002604__ImageGallery__imageGalleryItem_10_imageInoltre ho la brutta abitudine di pensare che se sto scomoda sicuramente il mio aspetto generale non ne gioverà e quindi avere pantaloni che non mi coprono le mutande mi porteranno ad un ben poco sexy movimento continuo atto a tirarli più su di dove arrivino.
E poi diciamocelo, non è che io sia proprio na fotomodella, sono bassa pure per fare la modella curvy o super-curvy, quindi la moda mi piace ma io non piaccio alla moda.
5583387264_85a653e47e_mA questo punto tornando al discorso iniziale, una che, come me ha deciso di creare bigiotteria, con la moda ha a che fare per forza e che che ne dicano la nostrana Simona Ventura o le ben più famose VIPs di oltre oceano, a me la tuta con i gioielli mi fa schifo e mi sta pure male!

Per cui devo trovare il modo di indossare le mie creazioni, senza abbinarle a tute o abbigliamento troppo sportivo, e adattandomi a quello che il mercato offre in quel momento, il tutto rimanendo comoda, visto che oltretutto non ho tante occasioni mondane in cui sfoggiare outfit eleganti.

E quindi vediamo che ci offre il mercato! Dicono le passerelle che questa primavera estate 2015 indosseremo fantasie, tra cui righe, quadri, fiori in tutte le salse: ecco ovviamente per una come me l’attenzione in questo caso è d’obbligo, magari i quadretti li lascio a chi se li può permettere, e le righe le sperimento in verticale per slanciare la figura, i fiori vanno sperimentati, personalmente penso che quando si è formose, il multicolor nasconda meglio i difetti rispetto ad un micro fiore bicolore, della serie buttiamola in caciara!

Con questi abbinamenti l’accessorio va scelto con attenzione, sicuramente è meglio scegliere una tinta unita, nella bigiotteria si può riprendere uno dei colori predominanti, e poi magari spezzare con un contrasto su un accessorio come ad esempio la borsa.

Altro must è lo stile alla maschietta; ecco questo trovo che per una curvy sia molto difficile, visto che abiti dal taglio maschile rischino di insaccare troppo, e se l’unico pregio sono le curve magari è meglio dosare per valorizzare dove c’è da valorizzare e mimetizzare quello che non piace.

Dalla scorsa stagione è tornata la vita alta, alleluia! Questa penso stia bene davvero a tutte se ben usata, sia gonne longuette, che con un bel tacco, slanceranno ulteriormente la figura, sia pantaloni, che magari con la linea a palazzo che nasconderanno fianchi troppo generosi.

Altro must è il pizzo, anche se non è la mia passione ammetto che da quel tocco sexy ed elegante se dosato nel modo giusto, per dosato non intendo necessariamente poco, anzi si può anche avere un abito o un pezzo interamente di pizzo, a patto che diventi il pezzo principale dell’outfit e che accessori e gioielli lo esaltino senza appesantirlo.

In realtà spulciano sul web c’è tutto e il contrario di tutto, altro must pare siano maglie cardigan oversize, che a mio parere se non ben gestite, per una come me, rischiano l’effetto palletta, oppure torna una tendenza etno chic, per cui oltre a fantasie afro-gitane e frange ispaniche, troviamo maxi camicie in jeans slavato, portate a mo’ di giovane squaw, con accessori color cuoio, dalla borsa al sandalo incrociato (vedi cotechino di Capodanno!).

Per fortuna in tutto questo marasma sono tornati di moda i trench, doppio petto, tre bottoni, beige o neri, e le giacche di pelle corte, per lo meno, con tutti questi “smanicamenti” avremo modo di coprirci e scendere a prendere il latte anche se sotto abbiamo il maxi pull sopra l’abito di pizzo e con le scarpe ortopediche!

Questo slideshow richiede JavaScript.

http://www.polyvore.com/cgi/collection?id=4361256&.locale=it

 Let’s try to be serius!

Let’s try to ipotize I know everything about fashion!

Let’s try to write a pair of post to attract che right audience!

Well! I say no! I really can’t!

Yes of course, I like fashion, so much that I decide to entrolled in fashion schoo,l only to realize that I in five years of higher I might decide to change the road a thousand times, and then, from London I asked my parents to enroll me in art school (I’ll spare you the details of how this my indecision has cost in terms of time, stress and money to my parents!).

So, I love fashion, but I always arrive later!
As meaning that I have my own pace and not always then I take the beauty of an orthopedic shoe, or a pants fell at the first shot.
I also have a nasty habit of thinking that if I’m uncomfortable definitely my overall look shall not profit of this and then have pants that I did not cover my underwear will take me to do a continuous movement at all sexy, act to pull them out more about where to arrive.

And let’s face it, not that I’m own a supermodel. I am also short for to be a normal curvy model, so  I like the fashion but it is not mutual.

Now, back to the subject initial, someone who, like me, decided to create jewelery, with fashion has to do, she likes or not and, whatever anyone says the homegrown Simona Ventura or the much more famous VIPs over ocean, to me the gym suit with the jewelry disgusts me and does not sit well with me!

So I have to find a way to wear my creations, without match them in coveralls or clothing too sporty, and adapting myself to what the market has to offer at that time, all while remaining comfortable, both I do not have many social events in which to show off stylish outfits.

And then see that the market offers us! Judging from the runways this spring summer 2015 will wear fancy fabrics, including stripes, checks, flowers in all ways; obviously for me attention in this case is a must, perhaps I’ll leave the squares to those who they may permit and will experiment  the stripes only in vertical lines to slim the figure, the flowers should be tested, personally I think that when you are buxom, the multicolor hide the flaws better than a micro bicolor flower, as if to say, we do hubbub and nobody realize it!

With these combinations the accessory should be select carefully, surely it is better to choose a single tint, the jewelery to match, you can take back one of the predominant colors, and then perhaps break with a contrast of an accessory such as the bag.

Another must is the style of the boyish; well I think for a curvy is very difficult, since the clothes masculine cut risk to wrap up too much, and if the only value are the curves perhaps it is better measure out to enhance where there is to exploit and hide what you do not like.

From last season is back higt waist, alleluia!  I think this is truly good for all if used in the right way; both longuette skirts, that with one hight heel, make slim and long the figure, and flared, high waist pants that will hide too generous hips .

Another must is the lace, even if it is my passion I admit that gives a touch sexy and stylish if measured in the right way; for measured do not necessarily mean little, indeed you can even have a dress or a piece completely in lace, provided that it becomes the main piece of the outfit and accessories and jewelry to extol it without it being tawdry.

Actually examining on the web is everything and its opposite, another must seem to be oversized cardigan sweaters, which in my opinion, if not well managed, for someone like me, can lead balloon effect; or again, is back a trend ethno chic, so besides patterns African gypsy there are Hispanic fringes, we can find also denim maxi shirts washed out, like they used to wear the young squaw, with leather color accessories, from bags to cross sandal (see for cotechino sausage New Year!).

Fortunately in all this chaos are back in fashion trench coats, double-breasted, three-button, beige or blacks, and leather jackets court, at least we will cover us and get to the store even if we have under the maxi pull above the lace dress with orthopedic shoes!