Sistema i tuoi bijoux in 7 mosse e torna a brillare.

Cari amici, come vi ho già raccontato varie volte quest’anno per me è stato un anno dedicato allo SPAZIO, ed è iniziato proprio con questa parola, che è la mia “parola dell’anno“.
Nel mio ripulire i miei spazi esterni ed interni ovviamente non è mancato anche un repulisti generale di tutti i miei bijoux che da anni erano accumulati in scatole, scatoline e portagioie di varie fogge e colori e di cui, a volte, avevo dimenticato l’esistenza.

ho i cassetti pieni di roba e non ho nulla da mettere

Infatti non averli sempre sott’occhio mi aveva fatto dimenticare alcune cose molto belle che avrei potuto indossare milioni di volte con i miei outfits e mi lasciava quella sensazione di “ho i cassetti pieni di roba e non ho nulla da mettere”.
Questo accade un po’ con tutte le nostre cose ma, vista l’importanza che i gioielli rivestono per me nella realizzazione dei miei outfits, la cosa mi innervosiva non poco.
Inoltre, come vi dicevo, la camera era piena di scatole e scatoline, e altri aggeggi, piene di polvere, ammassate che occupavano spazio e non erano affatto utili per la funzione che invece avrebbero dovuto espletate.
Così un giorno, nella mia fase di decluttering (fatta seguendo i dettami di Marie Kondo) ho tirato fuori tutti i miei bijoux e ho dato spazio solo a quello che davvero mi dava gioia.

So che magari a molte di voi questa cosa non interessa, perché ritenete che gli accessori non siano così importanti, ma spesso portano con se ricordi ed emozioni che ci influenzano molto e per questo è bene tenere solo quello che ci piace e ci fa stare bene. Anche se sembra un’impresa molto impegnativa, non preoccupatevi, seguite questi passaggi e vedrete che ce la farete.

  1. Prima di cominciare prendetevi un minuto, respirate e accordatevi con la vostra casa o stanza, chiedendole di aiutarvi a scegliere le cose da tenere e ringraziandola per aver conservato al sicuro voi e i vostri oggetti. Anche se vi sembra una cosa strana è importante che voi vi predisponiate in uno stato d’animo di apertura per “lasciare andare” quello che non vi serve più, senza sensi di colpa, senza continuare a mantenere legami che vi opprimono con oggetti che non vi fanno sentire bene.
  2. A questo punto prendete tutti i vostri gioielli e toglieteli dai color contenitori e metteteli tutti insieme. Da un’altra parte mettete scrigni, portagioie e quant’altro.
  3. Iniziate la selezione osservando e toccando ogni oggetto, se vi da gioia tenetelo, se no scartatelo. Prima di farlo, ringraziatelo per avervi accompagnato, come si saluta un fidanzato con cui si è stati bene ma con la quale ormai non si ha più nulla in comune. All’inizio sarà un po’ difficile quindi iniziate da quelli più facili da lasciare andare.
  4. Sicuramente nella selezione ci saranno alcuni pezzi che saranno facilmente scartabili altri meno. Potete inoltre creare delle sottocategorie, infatti potreste avere gioielli che necessitano di pulizia, altri che vanno aggiustati (se decidete di tenerli) e altri che vi lasciano in dubbio. Ad esempio vi danno gioia ma ormai non sono più nel vostro stile, o non potete indossarli per qualche motivo (allergia, misura sbagliata) dategli un altro po’ di tempo, decidete subito quanto, se in questo tempo non li avete mai indossati e nemmeno ci avete pensato, se non vi è venuta nessuna idea per riutilizzarli, via, toglieteli.
  5. Ora devi prendere i gioielli scartati e decidere cosa farne. Marie Kondo direbbe di buttare tutto, ma magari c’è qualcosa che è di valore, in tal caso, se non volete tenerlo (tipo un anello di fidanzamento di un ex, o degli orecchini della prima comunione) vi consiglio di venderli. Non è utile regalarli arbitrariamente a qualcuno, tipo mollarli alla mamma o alla sorella, se non sono nel loro stile. Se volete darli via assicuratevi che chi li riceverà ne trarrà davvero gioia. Altrimenti buttate e basta. Bene! Vi rimangono adesso tutti quelli della categoria “da tenere”, “da pulire”, “da aggiustare” e “riutilizzare”.
  6. Ora dovete decidere dove conservarli e come disporli in modo da averti tutti a vista al primo sguardo. Riprendete i contenitori che avete messo da parte e scegliete quali tenere e quali scartare. Ormai sapete come fare. L’ideale è che il contenitore vi consenta di vederli tutti e li tenga anche in ordine, proteggendoli dalla polvere e preservandoli dall’ossidazione per quanto possibile. Se non entrano in un unico contenitore potete dividerli per categorie: anelli, collane, bracciali e orecchini. Scegliete un contenitore capiente o più contenitori che vi consenta di vederli bene tutti. 
  7. Rimangono ora i gioielli da pulire, aggiustare e riutilizzare, se non sapete come fare metteteli da parte per i prossimi post.

Ricordatevi che la parte emotiva è molto importante in quanto se aprendo il portagioie proverete gioia sarà più facile per voi scegliere, quindi disponeteli in modo che vi piaccia vederli e che a colpo d’occhio siano tutti subito visibili.

anche gli altri vi vedranno brillare come stelle

Vi assicuro che sistemando i vostri gioielli vi sentirete più leggere, sceglierete più facilmente cosa mettere, cambierete abbinamenti continuamente, sperimentando anche cose nuove a cui non avevate pensato e gioirete di ogni piccolo ninnolo che indosserete. Questo, vi assicuro, si vedrà anche all’esterno e vedrete che anche gli altri vi vedranno brillare come stelle.

p.s. nelle foto del post vedete i risultati del mio riordino, questi sono i miei bijoux, il contenitore me lo sono fatto da sola riciclando una cassetta di legno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...