Deliri creativi di agosto. Come far arrivare le idee con 40° al sole.

IMG_4030Prima settimana di agosto e caldo torrido, un piede ancora al lavoro un altro alle ferie, pensando già a cosa dovrai fare dopo questi pochi giorni di riposo. Di fatto la mente non va mai in ferie quando sei un creativo e il lavoro ce l’hai in testa mischiato al canto alle cicale che coprono tutti i rumori e ti stordiscono insieme al caldo …. poi come un lievissimo alito di vento arriva quel momento!

Quel solletichino. Lì! Si, là dietro. Proprio sulla riva, al confine dei due emisferi, pronto a saltare da un lato o dall’altro, e passare dall’inconscio al conscio, dall’area del vacuo al concreto, dal sogno al reale.

Di cosa parlo? Dai che lo sapete tutti! Di quel momento in cui senti che arriva l’idea, quella che stai rincorrendo da giorni, settimane e forse anche mesi… che prima hai cercato di spremere a forza fuori, poi hai lasciato marinare, condendo con foto, immagini, idee, mostre, musica. Ti sei fatta un balletto, un passeggiata tra i vicoli del centro in cerca di ispirazione dai vecchi mattoni delle case, rinfrescando le idee con una granita gelata, scegliendo un nuovo smalto dal colore improbabile (si sa noi creative mica possiamo metterlo “rosso e basta”)  hai pensato ad altro, sapendo che come per quando coltivi una pianta se stai lì a guardarla non crescerà mai, che devi darle nutrimento, luce, sole, il giusto riparo senza soffocarla e soprattutto….. tempo.

IMG_4118Fai finta di niente, esci, vedi gente, fai cose, e tutti pensano: “ma questa non doveva lavorare? Ma non aveva detto che doveva fare nuovi progetti? Ma non ci aveva promesso effetti speciali stratosferici? E ora sta qui, a mangiarsi la ciriola con la birra spalmabile e il fior del lazio, seduta ad una apetta modificata?” (vedi Paraponzipò)

E allora cosa fai? Aspetti e fai la vaga, fai finta che non ti interessi se l’idea non arriva, se quello che disegni proprio non va, si va bene è carino, ma carino non basta. Mai.

Lo so che esistono bellissime tecniche per imparare a convogliare, indirizzare, sviluppare, controllare il proprio processo creativo ma ….io non le ho studiate e non mi va di farlo, è tanto più divertente il mio metodo, molto empirico ma più emozionante. Stai lì in attesa, non sai quando arriverà l’ideuzza che cercavi, ma in realtà non è che la cercavi è che ancora doveva nascere.

IMG_4115E ora è lì dietro, quasi pronta, ma non guardarla troppo, non stringerla troppo forte; come diceva il vecchio detto se cerchi di afferrare l’acqua questa ti sfuggirà tra le dita, ma se pazientemente metterai la mano a coppa essa la riempirà. Così lascio che l’idea che sta arrivando si faccia strada piano piano, che decida bene che strada prendere, che cresca e si definisca sempre di più, senza forzarla, lasciando che segua il suo corso naturale. Quando sarà pronta, la metterò su carta, la sistemerò, la renderò perfetta, ma ora no, ora la lascio svolazzare leggera per la mente, finché sceglierà dove posarsi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La precisione per gli antichi Egizi era simboleggiata da una piuma.

Annunci

Formichine o cicale? Tanti progetti e tanto lavoro da fare per l’autunno.

IMG_2783Rieccomi, dopo i successi delle “Artigiane diversamente fighe” che, ammetto mi hanno lasciata stupefatta, ho cercato di riprendere i ritmi normali. Ma anche se volevo subissarvi di post interessanti, come al solito mi sono persa per strada trascinata dalle mille cose che tutti abbiamo da fare e anche da qualche altra.

Intanto a parte amici che tornano e amici che vanno, il che ti cambia un po’ i ritmi, i mille eventi di fine anno, saggi, corsi, aggiornamenti, eventi estivi e tanto altro, ho cercato di portare avanti quei due progetti che avevo iniziato quando mi avete vista l’ultima volta.

Che poi mi chiedo sempre ma piacerà sta cosa? Ma non sarà troppo strana?

IMG_2883Sto sperimentando gli inserti tra i vetri grazie anche alle amiche sarte che mi mettono da parte tessuti con fantasie particolari capaci di ispirarmi al volo. Da queste commistioni ultimamente, sono venute fuori due linee in edizione limitata, molto diverse. La prima ha uno stile decisamente orientale, data dal tessuto decorato con una scena all’aperto, una donna in un giardino giapponese. La seconda molto optical in giallo e nero.

donnaNella prima sulla parte frontale la donna risalta al centro del medaglione, mentre sul retro con dei vetri intonati al tessuto ho creato l’ideogramma giapponese che sta per “donna”, a questo poi ho abbinato vari orecchini bicolore (non ve l’ho detto? Sono andata in loop per le cose spaiate, diversi colori, diverse forme…) e degli anelli a sorpresa, anche su questi sul davanti c’è il tessuto, ma sotto, c’è il vetro colorato.

IMG_2872

Ho realizzato poi un altro ciondolo più semplice che ricorda il segno dello jing e dello jang e che ha sul davanti uno scorcio del giardino e della pagoda.

IMG_2890Il tessuto optical giallo e nero invece mi ha dato qualche grattacapo, perchè volevo sfruttare l’effetto di movimento e renderlo ipnotico, così ho dato una forma un po’ particolare, quadrilobata che esalta la curvatura e fa sembrare che l’immagine pulsi e si muova. Il retro invece, anche se riprende i colori del tessuto, è molto più semplice e basico, ma il tutto si abbina con una serie di orecchini e anelli coordinati. IMG_2931

Come sapete non ho un modo ordinato e lineare di lavorare, seguo l’onda e subito dopo aver finito questi due grandi progetti ne ho cominciato e finito un altro di cui vi parlerò, ma la mia testa è già alla Maker Faire (siamo ancora in attesa di sapere chi andrà!) e ai gioielli coi circuiti! Aiutoooo!!!!

E voi ragazzi che state progettando? Anche voi avete le rotelline e le mani sempre all’opera? Raccontatemi i vostri progetti nei commenti se vi va e buon lavoro.

Trovate i miei prodotti qui 

Conny’s Kreations Shop compie due anni – Conny’s Kreations Shop celebrates two years

Ciao amici eccoci al primo ottobre, giorno del mio complishop!
Anche quest’anno ho cercato un modo divertente per festeggiare, e visto che non posso riunirvi tutti fisicamente per una mega festa, lo farò tramite un gioco.
In cambio oltre ad uno sconto da utilizzare nel mio negozio riceverete i miei pubblici ringraziamenti sui miei social network.
Per vedere come partecipare dovete andate quiRed PartyCollage

Hello friends here we are at the first of October, the day of my birthdayshop!
Also this year I looked for a fun way to celebrate, and since I can not physically get together all for a great party, I will do it through a game.
In return, along with a a discount to use in my shop, you will receive my public thanks on my social network.
To see how to participate you have to go here 

Collana circuiti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA 1Ciao a tutti, mi genufletto e chiedo scusa per la lunga assenza ma dopo il fine settimana ad Anghiari in mezzo ad arcieri e dame, vestita da contadinella al mio ritorno ho fatto un salto nel tempo in avanti con una nuova collana che corro a presentarvi.

Il circuito è stato gentilmente offerto dai ragazzi del fablab Roma Makers il resto è venuto dopo un paio di esperimenti e tanti suggerimenti di amici artigiani e maker.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOvviamente è un pezzo unico visto che questo circuito non sappiamo nemmeno da dove è stato tolto, sul retro c’è una lastra di vetro trasparente per proteggere la pelle dai graffi che potrebbero provocare le saldature.

Tutti i dettagli nel mio shop qui 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

ETSY SCHOOL – THE FINAL

EtsySchool_Logo_Reversed_570x400Ciao ragazzi, come avrete immaginato la terza settimana di Etsy School mi ha preso talmente tanto da non avermi nemmeno lasciato il tempo per scrivervi.

Vediamo un po’, intanto ho venduto due articoli, uno in Italia, per un anniversario di stagno, la moglie ha preso un ciondolo per il marito e un paio dei nuovi orecchini in America, in Arkansas. Su queste due vendite ci sono delle considerazioni da fare relativamente a tutto il lavoro fatto: rinnovare articoli quasi quotidianamente funziona, partecipare alla vita del team con treasury e altro funziona, fare tag e titoli mirati e coerenti funziona, mettere descrizioni chiare e in linea con tag e titoli funziona. Inoltre la sposina mi ha anche dato un idea per una nuova tag, infatti mai avrei pensato di vendere per celebrare le “nozze di stagno”, quindi anche questo entrerà nei termini di ricerca che userò.

Nel tentativo poi di aumentare le mie visite dalla rete (il mio obiettivo era incrementare quelle provenienti da Pinterest e da Google) ho accidentalmente fatto aumentare quelle da Facebook. Sui social e sui link esterni al mio shop devo lavorare in questa ultima settimana, tra i compiti c’è anche quello di scegliere dei blog che segui e ti piacciono e chiedere loro di scrivere un articolo sul tuo lavoro.

Questo si mi risulta difficile, primo perchè, ammetto la colpa, seguo blog che parlano di tutt’altro rispetto al mio campo d’azione e poi perchè non ho effettivamente il tempo di seguire molti blog, anche quelli per cui sono iscritta in newsletter riesco a leggerli raramente.

L’unica in cui confido è Valentina, una blogger romana, di cui per ora non svelerò nulla, che ho contattato mesi fa per promuovere il Craft Party e visto che anche lei è una persona molto creativa alla fine ci siamo conosciute e a breve scriverà qualcosa per me, ma per ora non aggiungo altro.

Quindi ora vado a fare la social, sui social, ma prima meglio prendere un caffè!

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERAHello guys, as you may have imagined during the third week of Etsy School I have been so busy do not had time to write you.

Well, for starters I sold two articles, one in Italy, for a tin anniversary, the wife bought a pendant for her husband and one in America, Arkansas, where I sold a pair of new earrings. On these two sales, there are considerations to be made about all the work done: renew products almost daily repays, participate on the team with treasury and other repays, make tags and titles targeted and coherent repays, put in accordance with clear descriptions and tags and securities repays.
In addition, the bride also gave me an idea for a new tag, in fact I never thought of selling to celebrate the “tin anniversary”, then this too will enter in the search terms that I will use.

Trying to increase my visits from the network (my goal was to increase those from Pinterest and Google) I accidentally did increase those from Facebook. On social networks and external links to my shop I have to work in this last week, one of the tasks is to choose the blogs you follow and you like and ask them to write an article on your work.

I know this is difficult, at first because, I admit the guilt, I follow blogs that talk about anything compared to my effective range and then because I do not have the time to follow many blogs, even those for whichI am registered in the newsletter.

The only I am trusting is Valentina, a blogger from Rome that I contacted months ago to promote the Craft Party and since she’s also seen a very creative person in the end we met and she agreed to write something for me, but for now I don’t want add more.

So now I’m going to do the “social” in social networks, but first it is better to have a coffee!

 

Esty School – second week

EtsySchool_Logo_Reversed_570x400Inizia oggi la seconda settimana della Etsy School dedicata al SEO e ve lo dico, ho avuto mezz’ora di sconforto stamattina cercando di raccapezzarmi. Il lavoro da fare è tanto, le cose da studiare e capire ancora di più, inoltre è richiesta una buona dose di psicologia perchè questa settimana è dedicata allo studio delle parole chiave e il suggerimento è ” pensa a come un possibile cliente cercherebbe su un motore di ricerca le tue cose”. Facile no?!

Comunque confido in Bi, la mia compagna di banco, a parte che ha dieci anni meno di me, ma è dotata di grande perseveranza e simpatia, elementi indispensabili per procedere in questo lavoro immane.

Quindi andiamo avanti, ho ripreso in mano lo shop a ritmo serrato e sto cuorando, listando, treasurando e postando a più non posso….insomma mi sto facendo il cosiddetto mazzo.

Cosa potete fare voi? Seguitemi!

It began today the second week of Etsy school to improve the SEO and I confess that this morning for an alf our I was really discouraged. There is so much work to do, so many think to study and hunderstand. In addition requires good dose of psychology because this week we have to study keywords and the suggest is “think about how a customer can seek out in a search engine your stuff”. Oh yes, easy!
However I trust in Bi, my classmate, she is ten years younger than me, but also she have great perseverance and sympathy, essential elements to proceed in this huge work. 

So go ahead, I picked up the shop at a brisk pace and I’m hearting, listing, making treasury and posting like crazy …. well I’m doing the so-called deck.

What you have to do? Just follow me!

Esty School

EtsySchool_Logo_Reversed_570x400E’ iniziato ieri il primo giorno della Etsy School per migliorare il SEO, (search engine optimization) che praticamente significa, “come fare per farsi trovare nell’oceano di Internet”. Eh! Tosta vero?
Comunque pare che qualcosa si possa fare, e quindi ieri io e la Bi ci siamo fatte due ore di chiacchiere, io a Roma lei a Palermo, vedendo punti deboli e punti di forza, criticando foto, negozio, testi più o meno deboli, e cercando tutto quello che possiamo migliorare.
Fissati gli obbiettivi ora si deve solo lavorare, tanto, tanto, tanto.
Questo diario fa parte del lavoro, ma magari diventa anche una valvola di sfogo per allentare ogni tanto.
Seguitemi e come si dice su Etsy, cuoratemi! 😉

It began yesterday the first day of Etsy school to improve the SEO (search engine optimization), which basically means, “how to do that others find you in the ocean of the Internet”. Yes! Tough isn’t it?
However it seems that something can be done, and then yesterday I have had ​​a two-hour talk with Bi, I in Rome she in Palermo, seeing the weak points and strengths, critiquing photos, shop, text more or less weak, and looking for everything we can to improve.
Set goals now we just have to work, so, so, so much.
This diary is part of the job, but maybe it also becomes a safety valve to relieve every now and then.
Follow me on Etsy and as they say, heart me! 😉