Gioielli religiosi. Quando le gioie superano l’estetica.

Ciao a tutti,
ultimamente, per via del mio lavoro, mi soffermo spesso a pensare a come i gioielli abbiano significati diversi per ognuno di noi. Vedi l’ultimo post che ho scritto.

Molte persone non li usano, perché li trovano scomodi, altri perché sono frivoli, o li trovano inutili. C’è chi indossa sempre gli stessi per pigrizia nel cambiarli (io ad esempio non mi trucco quasi mai per non dovermi struccare la sera. Lo so non vale lo stesso! eh eh eh) o per affezione, l’anello della nonna, il ciondolo del fidanzato. Insomma, i gioielli hanno davvero un valore e un significato diverso per ogni persona.
Io personalmente ne apprezzo la bellezza e l’originalità, e li trovo un ottimo accessorio che completa un outfit. Altre persone li amano per il mero valore economico, alcune gazze ladre ne amano lo splendore oppure il significato sociale, che fa pensare che se hai gioielli sei una persona di valore.
Quindi capiamo che alcuni gioielli rappresentano degli status symbol mentre altri sono dei SIMBOLI veri e propri come ad esempio la CORONA e lo SCETTRO per un re, il PASTORALE per il Papa, o la croce per un cristiano. Continua a leggere

Annunci