Natale con Conny 21

Ciao a tutti, come procede il Natale? Ormai anche i più riottosi alle feste sono in fase di resa, e poi ognuno può farsi il Natale a modo suo, io ho un’amica che si è fatta l’albero nero!

glasses-919071_640PROGETTO DI NATALE

Quest’anno purtroppo il Natale cade di domenica e quindi non ci saranno giorni di vacanza extra oltre a quelli canonici, però possiamo cercare di rendere un po’ più leggero l’ambiente di lavoro. Intanto possiamo mettere un bel desktop natalizio sul computer e decorare (a seconda di quanto possibile) il posto di lavoro e la nostra postazione. Per il progetto di Natale volevo suggerirvi di parlare con il vostro datore di lavoro e con i colleghi e proporre un brindisi l’ultimo giorno che lavorerete. Se siete impiegati quindi lo potrete fare il venerdì pomeriggio, magari un’oretta prima di chiudere l’ufficio. Se lavorate nei negozi, potrebbe essere più complicato perchè ci sarebbero i clienti che entrano ed escono, ma magari li potreste coinvolgere offrendo loro un pezzo di torrone o una bibita e mettendo musiche natalizie nel negozio. Con l’occasione potrete scambiarvi gli auguri, anche con quelli antipatici ovvio, rilassarvi, informarvi su cosa hanno programmato per il giorno di festa, staccando un attimo dallo stress della routine lavorativa. Sarebbe carino che il titolare offrisse questo piccolo rinfresco che può essere anche a base solo di panettone, spumante e bibite, ma se c’è un bel gruppo potete mettervi d’accordo per portare ognuno qualcosa (una cosa è meglio), chi una bottiglia, chi le patatine, chi un panettone, e passare qualche minuto insieme.

MUSICA!!! 

Finalmente ho trovato una versione carina di uno dei brani tradizionali natalizi italiani più nota spero vi piaccia. tu-scendi-dalle-stelle

INCARICO

Per l’incarico di oggi avete un paio di cosine da fare, intanto parlate con il vostro titolare, responsabile, referente al lavoro e proponete quanto vi ho esposto nel progetto di Natale. Se vi da l’ok, concordate tempi e modalità e poi parlatene con i colleghi, magari prendetevi l’incarico di avvisare tutti (in ufficio con un’email si fa presto) se avete dei turni magari preparate una bella locandina da mettere nella bacheca avvisi, o in un luogo dove tutti passano (spogliatoi, ingresso dipendenti, gabinetti eh eh eh!!!). In base a quello che avete concordato con il titolare occupatevi di coordinare bibite e panettoni. Questa potrebbe essere l’occasione giusta per mettere la playlist natalizia e regalare le vostre marmellate light fatte i primi di dicembre!entrepreneur-1001611_640

iusa_400x400-35195376_eqexACQUISTI

Ci sono volte, rare ma ci sono, in cui noi donne vorremmo essere uomini. Ecco, io vorrei essere uomo per poter indossare i bellissimi prodotti di Scocca Papillon creati da Carmelo ad Agrigento e spediti in tutto il mondo. Ci sono molti che realizzano papillon ma quelli di Scocca Papillon secondo me sono praticamente perfetti. Li realizza in vari tessuti, lino, cotone, velluto, lana e colori, sfumature di blu, viola, verde, rosso. Con fantasie moderne e retrò. Li fa a righe a pois, in tartan a tinta unita a fiori. Li fa piccoli per bambini, grandi per uomini, a collana per donne, abbinati a pochette nello stesso tessuto e colore. Li fa seri, compassati, divertenti, buffi, eleganti. Insomma io li adoro, penso che se tutti indossassero questi papillon il mondo sarebbe migliore!

SIAMO PIU’ BUONI

A cercare buone cause se ne trovano sempre, ma questa davvero è importante. Lo è per tanti motivi diversi, intanto riguarda le bambine, riguarda culture diverse dalle nostre e riguarda il modo in cui le donne sono viste in tutto il mondo. Vi voglio parlare di ExEx! Cos’è ExEx? È una campagna di raccolta fondi nata per contrastare la pratica delle Mutilazioni Genitali Femminili in Africa e nel mondo. In Italia è stata fatta una legge che le vieta nel 2006 ma ci sono paesi dove è ancora praticata, l’associazione Onlus NosOtras sta raccogliendo fondi per operare in due direzioni parallele, finanziare le ex mutilatrici per aprire attività di microcredito che consenta loro di sostenersi in altra maniera che non sia la mutilazione genitale, e parallelamente fare educazione su questo argomento ma in generale su cosa significa anche a livello fisico per una donna.La cosa non è facile perchè queste “tradizioni” sono fortemente radicate in queste culture e influenzano tutta la vita di una donna, come è raccontato in questo video o anche in questo da due donne che l’hanno subita e che ora lottano per far finire questa tragedia. La raccolta fondi non richiede una cifra esorbitante e finisce i primi di gennaio, anche in questo caso potete scegliere tra varie somme da molto piccole a più sostanziose e per ogni importo è prevista una ricompensa.
exex

Daje ragazzi facciamo che questo Natale sia bellissimo per tutti noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...