Crafter Shopping – Artemarcia

Ciao a tutti, oggi rispondo ad una domanda che molti mi fanno sia sui miei contatti social che quando mi incontrano per fiere ed eventi: dove mi procuro il materiale?1601565_670813016295323_571460248_n

Eh bella domanda! La ricerca non è stata affatto facile perchè non faccio maglieria e crochette, per cui basta trovare una bella merceria ben fornita e sei a posto, io ho dovuto cercare molto e all’inizio non è stato facile ma alla fine l’ho trovato, il mio negozietto sperduto, all’altro capo della città (almeno per me, magari voi l’avete sotto casa!) che nasconde tanti tesori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAHo scoperto Artemarcia cercando on line una molatrice (per questa vi rimando alla mia pagine COME LO FACCIO) e un saldatore, oltre che i vetri, le pinze, il nastro di rame e lo stagno ecc….. ho acquistato per prima la molatrice, avevo appena iniziato un nuovo lavoro e avevo la disponibilità di un piccolo stipendio a fine mese che mi consentiva questa spesa iniziale abbastanza cospicua, dopo i primi contatti via email con il proprietario la molatrice è arrivata in ufficio con mia somma gioia. Il mese dopo ho puntato al saldatore, ma in quei giorni Alessandro aveva un impegno importante, la sua bambina era appena nata e quindi non ci incontrammo di persona.

252781_400616426648318_1636673723_nFinalmente un giorno sono entrata nel magico antro e da quel momento è stato amore. Ma ora basta, la cosa che interessa a voi è il negozio e quindi la parola ad Alessandro, titolare di ARTEMARCIA.

1) Alessandro non te l’ho mai chiesto da quando ci conosciamo, ma, da dove viene il nome del tuo negozio?
Anche se al primo impatto suona particolare, il nome è una sintesi di  tre esigenze molto pratiche; eravamo alla ricerca di un suono facile da memorizzare anche all’estero, che ne ricordasse la radice romana e non meno importante oggi la disponibilità di un dominio che risultasse ancora libero. Cosa non facile già nell’oramai remoto 2009.
2) Oltre a quello che acquisto io cosa vendi nel tuo negozio? E da dove arriva quello che vendi?
La natura originaria della mia ditta ha sempre caratterizzato
un’apertura verso i mercati esteri. Le due linee principali pietra
naturale e vetro spaccano in una precisa metà la provenienza dei
materiali e degli utensili proposti (strumenti per scultura e per la tecnica Tiffany n.d.r.). Nella prima matrice l’Italia
conserva ancora quella leadership nel mondo. Non a caso dopo Carrara, il testimone è passato a Verona, Hub di ogni pietra o marmo. Il vetro artistico è Americano ed Italiano di Murano. La qualità comunque resta punto fermo che seguiamo sempre.

3) Come è nata l’idea di aprire un negozio di questo tipo?
Il desiderio irrefrenabile che muove tutti noi… la libertà !

4) Non ci sono molti negozi di questo tipo a Roma, che tipo di
clientela ti arriva e quali richieste ti fanno?
La nostra clientela è davvero eterogenea, con una piccola prevalenza di privati che hanno dovuto tarpare le proprie ali artistiche nella vita.
Chiedo gentilezza e tempo da dedicargli. Da noi la trovano e per questo ritornano sempre contenti.

5) Tu hai anche un negozio on line, è così che ci siamo conosciuti, che differenze riscontri tra i due tipi di vendita e di clientela? Ti vengono fatte richieste particolari?
Il nostro primo e-commerce nasce nel 1999 e da quegli anni il cliente è notevolmente cresciuto in termini numerici e di esigenze. E’ un rapporto più mordi e fuggi, ritengo che determinati prodotti debbano essere visti, toccati, e magari odorati per comprendere cosa si compra o di cosa si ha bisogno. Per questo alcuni clienti anche dopo degli acquisti, passano presso il nostro negozio fisico.

Ahahaha! Come me!!!

6) Con il tipo di materiali che vendi entri a contatto con artigiani e
artisti, ti capita mai di vedere i risultati finali? Che effetto ti
fa?
Dal 1988 ho conosciuto una vastità di artisti e non, ma spesso i lavori
realizzati da chi fà l’arte per diletto sono a dir poco impressionanti.
Una su tutte una ragazza di Brescia, che ci chiamo per realizzare da
sola un’intera piscina. Fu uno dei lavori più belli e grandi che abbia
mai visto realizzare da una principiante.

7) Il tuo negozio si trova in un quartiere popolare che ultimamente
sta diventando una zona più vivace a livello culturale, dal rinomato
mercato del Pigneto, al Circolo degli Artisti poco lontano ai nuovi
locali che stanno aprendo. Come influenza la tua attività?

Sarà l’andamento generale in questo paese, ma riscontro un impoverimento culturale in genere nella società. In questo non fa eccezione questo fantastico quartiere. Mi spiace smentire questa affermazione, non mi sembra che si vada verso un nuovo rinascimento di quartiere. Pertanto le influenze sono ininfluenti.

1454693_636346026408689_1932965806_n8) Collabori con associazioni culturali o altro per organizzare corsi
od eventi legati ai materiali che vendi? Ce ne vuoi parlare?Quasi due anni fa abbiamo costituito un’associazione culturale con il fine di aggregare anime provenienti in particolare dalle scuole di arti e mestieri del comune di Roma. Con l’intento di creare un’indotto creativo che si scambiasse le proprie conoscenze e che le trasmettesse a chi interessato. Tutto questo a titolo gratuito, ma le istituzioni di quartiere, come il solito si sono rivelate disinteressate. Ci limitiamo pertanto a segnalare agli interessati che ci chiedono di imparare i nostri più validi partner esterni con cui lavoriamo.

9) Oltre al materiale per belle arti, quali altri interessi coltivi?
La mia personale passione per il modellismo statico, si sfoga con la 
possibilità di utilizzare tutti gli articoli disponibili in negozio di 
questo genere. Restauro, modifico e personalizzo alcuni modelli d’auto prodotti negli anni 70 in varianti mai prodotti. Infine il fantastico mondo dei soldatini.

10) Hai altri progetti per Artemarcia in futuro? Se si quali?
Ampliare il nostro locale ci consentirebbe di lavorare più serenamente, e un sogno sarebbe anche integrarci alcuni laboratori aperti al pubblico dove ricreare quell’ambiente immaginato nell’associazione culturale.

Bene ragazzi ora vi ho svelato il segreto, e spero che molti di voi vadano in questo negozio che io adoro per dare spazio alla vostra creatività.
Ecco tutti i contatti:
SITO WEB / SHOP ON LINE http://www.artemarcia.com/
INFO info@artemarcia.com
INDIRIZZO Via L’Aquila 18, Roma
Le immagini del post sono tratte dalla pagina FB di Artemarcia e dal sito on line.